Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto "Ho capito! Accetto!" o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Parco Lu Cantaru

banner su cantaru 154x134

Il Parco Lu Cantaru si erge su un promontorio poco distante dalla strada che da Sassari...

Leggi tutto

El Sombrero 2

banner pizzeria el sombrero

Pizze da asporto, pizzette, panini, fainè, piatti composti, polli arrosto...

Leggi tutto

Panipal

banner panipal

Panificio da tre generazioni. Con noi puoi riscoprire il sapore antico del pane...

Leggi tutto

Agriturismo Finagliosu

banner finagliosu

L'Azienda Agrituristica Finagliosu è costituito da un vecchio "Quile"...

Leggi Tutto

SI.GA. Porto Palmas

banner porto palmas

Varo e alaggio di barche e gommoni, escursioni in mare, bar, ristoro...

Leggi tutto

Dal sito www.lanuovasardegna.it - 31 maggio 2015.

SASSARI. «Oltre mille cittadini delle borgate di Palmadula, La Corte e Villassunta rischiano dal 1 giugno di perdere il loro diritto all'assistenza nel proprio paese per via del pensionamento dell'attuale medico.

Parrebbe che la Asl non ha pronto il sostituto e, cosa più grave, non ci sarebbe l'intenzione di nominarne uno nell'immediato». È questa la denuncia dei consiglieri regionali di "Sardegna Vera" Michele Azara, Efisio Arbau, Gaetano Ledda e Raimondo Perra in una interrogazione all'assessore regionale della Sanità. «Chiediamo all'assessore – si legge nella interrogazione – quali urgenti iniziative intenda intraprendere per garantire il diritto fondamentale alla salute assicurando l'assistenza medica locale nella frazione, evitando ulteriori disagi che alimenterebbero paure di discriminazioni per chi occupa i territori lontani dal centro cittadino». «Non si può pensare neanche lontanamente – afferma Azara – che pazienti debbano spostarsi dalle loro abitazioni per oltre 40 km per ricorrere alle cure mediche di cui necessitano, considerato che ad usufruire del medico di famiglia molto spesso i più numerosi sono gli anziani».

Vedi l'articolo originale

Agenda Eventi

Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Scroll to top